Since 2003

Pop Gospel Choir

Blog, news e musica

del Little Gospel Choir

Il primo concerto di Daniela

09 Settembre 2017

Entrare nel coro è un po’ come entrare in una famiglia grande, chiassosa, e in cui è necessario passare almeno un paio di Natali prima di sentirsi a casa.

Visto il lunghissimo elenco di brani di repertorio, è normale che passi almeno un anno, da quando un nuovo membro LGC inizi a fare le prove, al primo concerto. E la prima occasione ufficiale, che sia un concerto o un matrimonio, la si porta sempre nel cuore come un ricordo importante.

 

Potevamo scegliere una foto seria? Certo, ma questa rende perfettamente l’idea dello spirito LGC pre-esibilizione 😉

Oggi vogliamo raccontarvi la storia di Daniela, una nostra “new entry”, mezzosoprano che  da poco esordito come corista. Il canto è la sua passione e ha deciso di mettersi alla prova in questa nuova esperienza per il desiderio di poter crescere e arricchirsi in ambito musicale. Le abbiamo fatto qualche domanda, per punteggiare quelle che sono state le tappe importanti del suo percorso nel coro, a partire, ovviamente da cosa si ricordava della tanto temuta audizione:

“ Emozione, ma anche magia. La prima perché non mi sentivo ancora all’altezza di questo coro, anche se ero molto motivata a tentare. La seconda perché, grazie all’abilità del nostro direttore di farti sentire assolutamente a tuo agio, si è creata una bellissima atmosfera ed il timore di sbagliare si è tramutato in gioia”

Prima di poter affrontare un’esibizione, ogni potenziale nuovo corista frequenta le prove durante un periodo di prova, al termine del quale potrà poi essere confermato. Del periodo di preparazione e di studio prima del suo debutto Daniela ci racconta:

Tutto il repertorio, in fogli!

“Ho vissuto con serenità tutte le numerose serate di prova e mi sono anche divertita. L’ambiente è molto amichevole e rilassato, nonostante l’impegno sia notevole. Mi piaceva tanto poi venire ad assistere ai concerti, perché lì si vede il risultato tangibile di tanto impegno. Inoltre ho avuto l’opportunità di conoscere tante persone simpatiche. “

Arrivato finalmente il momento del debutto, Daniela presta la propria voce per la prima volta ad un matrimonio, le abbiamo chiesto di quale aneddoto della giornata non avrebbe mai potuto dimenticare:

“Avevo la tunica troppo lunga perché non c’era stato ancora il tempo di sistemarla ed ho dovuto indossare zeppe altissime rischiando di ammazzarmi un paio di volte sulle scale della chiesa. Ricorderò i gesti “scaramantici” prima dell’esibizione, le splendide foto di gruppo, l’effetto acustico delle nostre voci all’unisono in quella piccola cappella… Insomma tanti momenti da ricordare!”