Since 2003

Pop Gospel Choir

Blog, news e musica

del Little Gospel Choir

Christmas Tour: grazie a tutti voi

16 gennaio 2018

“un vento freddo volta le pagine
di questa storia senza miracoli
ricordo ancora i giorni inutili
gli errori fatti e perdonati mai
ma c’era lei, la musica
( Io e la Musica – Umberto Bindi )

 

E’ una stupenda canzone di Umberto Bindi, di quelle in cui allarga le corde degli archi e ci si possono far sedere i  pensieri, perché li portino altrove.

La musica è un gancio importante. Mi ripeto: è una bellissima opportunità di vita. Il coro lo è! Quindi capirete perché, ogni volta che un tour finisce, ci sia un vuoto enorme. Diciamocelo, non è tutto facile: il lavoro, le corse contro il tempo, i malanni di stagione, la voce da conservare, la paura di sbagliare, le nevicate e le intemperie nella quotidianità di ognuno. La nostra valigia è stracolma. E dobbiamo avere l’indispensabile disponibilità di condividerla con quelle di altre 25 persone, sapendo che hanno il diritto di pesare quanto la nostra. Forse di più, in alcuni casi. Senza mai farne carico al pubblico. Ma una volta finito il concerto e ritornati in camerino, credetemi, è molto, molto più leggera.

Che stagione è stata , questa?
Bella, sicuramente, come quasi tutte le nostre avventure musicali.
Nuova: arrangiamenti freschi, brani rivisitati, nuove proposte musicali
Ricca di incontri. Siamo partiti da Graffignana, accolti da amici affezionati, approdando prima di Natale a Codogno, dove l’associazione Mela Cotogna ci ha aperto la Chiesa del Tabor ed infine al pubblico pavese di Cura Carpignano. E in mezzo? Lo spettacolare lago di Iseo, la collaborazione con il grande Hernan Brando nel Teatro garlaschese, un concerto in casa, lo storico castello barasino. Speriamo di aver lasciato qualcosa ad ognuno. Sicuramente voi lo avete fatto: con un sorriso, un applauso, la consapevolezza di averci capito. Anche con un disegno stupendo: la foto è un’opera di Silvia Rossi. Meravigliosa.

 

Voi dove eravate? Ci avete sentito e cosa vi è piaciuto ?

Ora , il tempo di riprendere fiato, riordinare le idee e poi si riparte, a fine gennaio!

Non perdiamoci di vista, eh!

Buon 2018!